16/10/2018 09:00:48

IL PORTALE REGIONALE DEGLI INFORMAGIOVANI

Lettera di presentazione
Normativa, opportunità e orientamento
Lettera di presentazione

     La lettera di presentazione è chiamata lettera d’accompagnamento perché accompagna il CV. Ha un ruolo fondamentale visto

che rappresenta il primo impatto che si ha  con l'eventuale datore di lavoro. Ha uno scopo ben preciso: nella lettera vanno fornite informazioni aggiuntive rispetto al CV tentando di stimolare l’interesse dell’interlocutore, per questo occorre evitare di scrivere al suo interno elementi già indicati. 
 

    Importante quando si scrive una lettera di presentazione è trovare una linearità tra i punti che si considerano fondamentali del CV (titoli di studio, esperienze professionali, corsi di formazione, conoscenze linguistiche o informatiche, ecc.) e il ruolo o il settore aziendale per il quale stiamo inviando la nostra candidatura.
     La lettera di presentazione deve rispettare una forma ben precisa:

  
  • Come per il CV utilizzare foglio A4, evitare fogli colorati o carta molto leggera o troppo spessa.

    La lettera va centrata sul foglio rispetto ai margini.

    La prima riga del paragrafo può rientrare o essere a blocchi.

  • Evitare di scrivere più di 15 righe di testo.

  • Apporre la firma al termine della lettera.

  • Qualora venga richiesto espressamente, la lettera va scritta a mano.

Nello scrivere fare attenzione agli errori più comuni: 

  • errori grammaticali, di sintassi e di ortografia;
  • errori di distrazione o di dimenticanza sui dati personali e sull'azienda;
  • errore di parlare in terza persona, (utilizzare sempre la prima persona);
  • errore di dimenticare l'autorizzazione al trattamento dei dati personali (l. 675/96).