24/09/2018 20:45:41

IL PORTALE REGIONALE DEGLI INFORMAGIOVANI

Microimpresa
Normativa, opportunità e orientamento

La Microimpresa

     La Microimpresa è una agevolazione di cui possono usufruire tutti coloro che intendono avviare un’attività imprenditoriale di piccola dimensione come la società di persone.
     Non possono ottenere questo tipo di agevolazione le ditte individuali, le società di capitali, le cooperative, le società di fatto e le società con un unico socio.
     
     Per presentare la domanda, almeno la metà dei soci che detiene almeno la metà delle quote, deve essere:

  • maggiorenne al momento della presentazione della domanda;
  • disoccupato al momento della presentazione della domanda;
  • residente nel territorio nazionale alla data del 1 gennaio 2000 oppure da almeno sei mesi alla data di presentazione della domanda.

     Anche la sede legale e operativa della società deve trovarsi nel territorio nazionale

     Attività finanziabili
     Le attività che riguardano la produzione di beni e la fornitura di servizi (il commercio è escluso) possono essere finanziabili.
    
     Non sono finanziabili le attività che si riferiscono a settori esclusi dal CIPE o da disposizioni comunitarie.

     Sono escluse:

  • produzione primaria di prodotti agricoli;
  • pesca e acquacoltura

     Sono inoltre esclusi gli aiuti destinati all’acquisto di veicoli per il trasporto di merci da parte di imprese che effettuano trasporto di merci su strada per conto terzi.
    
     L'investimento complessivo non può superare i 129.114 Euro Iva esclusa.
     L’attività finanziata deve essere svolta per un periodo di almeno cinque anni dalla data di ammissione alle agevolazioni.

     Le agevolazioni
     Le agevolazioni sono di due tipi:

  • agevolazioni finanziarie, per gli investimenti e per il 1° anno di gestione;
  • servizi di sostegno nella fase di realizzazione e di avvio dell’iniziativa

     Le agevolazioni finanziarie concedibili sono:

  • per gli investimenti, un contributo a fondo perduto e un finanziamento a tasso agevolato che possono coprire il totale degli investimenti ammissibili;
  • per la gestione, un contributo a fondo perduto sulle spese relative al 1° anno di attività.

     L’entità di ciascuna agevolazione viene stabilita tenendo conto dell’ammontare degli investimenti, delle spese di gestione e delle caratteristiche del finanziamento a tasso agevolato (durata, entità e tasso). L’importo del mutuo a tasso agevolato per gli investimenti non può essere inferiore al 50% del totale delle agevolazioni concedibili.

     Modalità di erogazione
    Il contratto stipulato tra Invitalia, l'Agenzia nazionale per l'attrazione di investimenti e lo sviluppo d'impresa SpA e il beneficiario fornisce regolamenti per i tempi e le modalità di ottenimento delle agevolazioni.
    
E' prevista l’erogazione in due soluzioni, un anticipo e un saldo.
   
   
Quando si stipula un contratto di finanziamento, si può richiedere un anticipo del 20% del totale delle agevolazioni per gli investimenti.
    
     Il saldo sarà erogato in un’unica soluzione anche sulla base di fatture pagate successivamente all’erogazione del saldo. Entro 6 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento gli investimenti dovranno essere realizzati e dovrà essere presentata la richiesta del saldo. In caso di gravi e documentati impedimenti potranno essere concesse le proroghe .