16/10/2018 09:49:26

IL PORTALE REGIONALE DEGLI INFORMAGIOVANI

Come ottenere finanziamenti e agevolazioni
Normativa, opportunità e orientamento

Come attivare un finanziamento

     Quando un’impresa ricerca delle agevolazioni per sostenere i propri investimenti deve, come prima cosa ,individuare i parametri che la contraddistinguono e che le permettono di accedere a determinate forme di aiuto, in particolare è necessario:

  • valutare la dimensione aziendale,
  • individuare con esattezza il settore di appartenenza,
  • verificare se il comune dove è ubicata è inserito nell’elenco di aree depresse.

     Fatto ciò sarà possibile valutare se esiste qualche strumento che possa agevolare l’iniziativa. La ricerca porterà ad individuare alcune leggi che potrebbero essere di aiuto. Sarà necessario scegliere una sola forma di aiuto.
I criteri di scelta dipendono dai seguenti elementi:

  • intensità di aiuto,
  • tipologia dell’agevolazione,
  • tipologia dell’istruttoria.

     Le aziende in base alla normativa comunitaria vengono suddivise in tre categorie:

la piccola impresa:

  • ha meno di 50 dipendenti;
  • il fatturato annuo non supera i 7 milioni di euro, oppure il totale di bilancio annuo non supera i 5 milioni di euro;
  • il capitale o i diritti di voto non sono detenuti per il 25% o più da una sola o da più imprese non conformi alla definizione di piccola impresa (ad eccezione delle società finanziarie pubbliche e le società di partecipazione al capitale di rischio o gli investitori istituzionali).

la media impresa:

  • ha meno di 250 dipendenti;
  • il fatturato annuo non supera i 40 milioni di euro, oppure il totale di bilancio annuo non supera i 27 milioni di euro;
  • il capitale o i diritti di voto non sono detenuti per il 25% o più da una sola o da più imprese non conformi alla definizione di PMI (ad eccezione delle società finanziarie pubbliche e le società di partecipazione al capitale di rischio o gli investitori istituzionali).

la grande impresa (che abbia almeno due dei seguenti requisiti):

  • ha più di 249 dipendenti;
  • il fatturato supera i 50 ML di euro;
  • ha un attivo patrimoniale maggiore 43 ML di euro

Se sussiste solo un requisito rientra nella definizione europea di PMI

Per stabilire il settore di appartenenza è necessario ricorrere alla classificazione Istat 1991